…I'll also show you a sweet dream next night…

Primi numeri – Commenti agli acquisti di Lucca 2015 (parte 3)

Dato che ho un po’ di tempo libero sono riuscita a leggere altri volumi tra quelli acquistati al Lucca Comics 2015 (di cui vi ho parlato qui), così da poter far fare un passo in avanti al mio mini-progetto dei primi numeri. Magari riuscirò a finire prima del Lucca Comics di quest’anno!

Questa volta vi presento tre titoli della stessa autrice, Yoko Maki, acquistati allo stand della Planet Manga come pacchetto unico!

PaniniShojo

Zen Zen – Assolutamente!
di Yoko Maki e Aki Mochida

Planet Manga, primo volume (serie sospesa), 4,50 €

Trama Zen Zen

Satoru Kose è uno studente fiacco e dalla vita monotona. Quando il fratello maggiore, Naoichi, viene a mancare, Satoru si ritrova a dover comunicare la chiusura del doposcuola da lui gestito al numeroso gruppo di sole ragazze che lo frequentava. Quest’ultime, tuttavia, molto legate alle figura di Naoichi, non sopportano di separarsi dal doposcuola e Satoru decide di prendere in mano le redini dell’attività del defunto fratello.

Commento e esito lettura

Non leggendo più shojo “puri” da molto tempo, non mi sentivo molto attratta dal titolo (per lo meno quando l’ho recuperato, la settimana scorsa), ma devo dire che ho trovato Zen Zen meno banale di quanto mi aspettassi.
Satoru è uno studente un po’ vuoto, che ha sempre vissuto legato al fratello ma provando per lui sentimenti molto contrastanti e il fatto che il protagonista, tramite le testimonianze delle ragazze, possa ricostruire un’immagine diversa e migliore di Naoichi suscita nel lettore un sentimento dolce e amaro al contempo. Allo stesso tempo è bello vedere come la stessa vita di Satoru si rimetta in moto proprio per via del compito che ha deciso di portare a termine: prendersi cura delle ragazze del doposcuola fino a quando queste non si sentiranno in grado di separarsi dall’immagine e dal ricordo di Naoichi.

Nonostante non sia particolarmente intrigante, Zen Zen è un titolo che può intrattenere se non si è alla ricerca di uno shojo complesso e dalle grandi evoluzioni. Tuttavia non credo avrei portato avanti la raccolta… se ci fossero stati altri volumi. Ma, pur nascendo come serie, il primo volume è praticamente l’unico che è stato pubblicato, quindi lo si può tranquillamente considerare (dato che anche la trama non lascia nulla in sospeso) un one-shot!

Romantica Clock
di Yoko Maki

Planet Manga, primo volume, 4,50 €

Trama

Romantica ClockAoi e Akane sono due gemelli, ma non potrebbero essere più diversi: lui è molto intelligente e introverso, lei è una frana a scuola, ma è brava negli sport ed è decisamente popolare. Tra i due il rapporto si è incrinato da piccoli, per via dello spirito di competizione che Akane ha sviluppato nei confronti del rinomato e sempre amato Aoi, ma le cose stanno per cambiare.

Commento

Il volume scorre bene e l’ho trovato piacevole, nonostante Akane possa sembrare, di primo acchitto, un protagonista veramente arrogante e fastidiosa. Pagina dopo pagine si riuscirà a inquadrare meglio il suo personaggio e di sicuro si potrà apprezzare anche il carattere dello schivo Aoi, molto più taciturno ma non per questo freddo. Decisamente non si hanno grandi risvolti, dato che è solo il primo volume, ma ci sono le premesse per una storia divertente, anche se le tematiche sono molto leggere e lo shojo è sicuramente indirizzato a un pubblico giovane.

Esito lettura

Posso dire che, al contrario di Zen Zen, questo manga è stato in grado di incuriosirmi un po’ di più.  Di sicuro non mi aspetto grandi evoluzioni e probabilmente il fumetto rimarrà molto “light” per tematiche e risvolti amorosi, ma non nascondo che, in futuro, potrei decidere di recuperarlo.
Tuttavia lo sconsiglio a quante sono in cerca di trame o contesti più maturi.

Io ti salverò!
di Yoko Maki

Planet Manga, volume unico, 4,50 €

Trama Io ti salverò!

Questo piccolo volume one-shot ci presenta quattro diverse storie d’amore.
Io ti salverò ci racconta dell’incontro tra Hiro, una ragazza molto schiva e rigida, e Ryo, un ragazzo energico ma anche lui molto solo. Il tempo e lo stare insieme cambierà entrambi e si formerà, tra loro, un legame unico.
My Candy ci presenta il gentile Yuki, un ragazzo che deve farsi in quattro per la sua fidanzata, Mimi, che dietro ad un aspetto angelico nasconde un carattere molto particolare.
Clear Note è, invece, la storia della timida e introversa Hasegawa, sempre in disparte a leggere i libri, che si ritrova a fare il turno di servizio con un ragazzo molto popolare, Kazama.
Infine Green Boy x Blue Girl tratta della particolare relazione tra l’arrogante Yu e il suo compagno di classe, Takeru, che maltratta in continuazione, ma per il quale prova un sentimento totalmente diverso.

Commento

Era da molto che non leggevo un one-shot e inizio a capire come mai ho abbandonato questo genere di lettura: non amo le storie in cui ci si innamora all’improvviso, si cambia personalità in poco più e non c’è molto approfondimento caratteriale dei personaggi. Ma quando si narrano così tante storie in così poche pagine è normale che vada così! Nonostante tutto, devo dire che ho trovato il volume piacevole e dai toni molto dolci. E’ sicuramente consigliato soprattutto a chi è alla prime armi con gli shojo o con quanti vogliano una lettura veloce e non particolarmente impegnativa, ma dalle note romantiche e dai protagonisti sentimentali e innocenti.

Considerazioni generali

Dato che ho avuto a che fare con tre storie diverse della stessa autrice, non ho potuto fare a meno di riscontrare delle caratteristiche comuni. Non sto parlando, ovviamente, dello stile del disegno, che punta a dare espressività ai personaggi attraverso gli enormi occhi e che, ovviamente, è pressochè lo stesso in tutte le opere, ma del carattere e della personalità delle ragazze: le protagoniste sono quasi tutte di bell’aspetto (e quasi tutte sono bionde/chiare con capelli lunghi e profilo angelico) ma dal carattere molto forte o comunque molto particolare, che le fa apparire arroganti, petulanti e egoiste. Al contempo i ragazzi sono sempre molto gentili, per lo più silenziosi ma sempre attenti alle figure femminili, al loro carattere e al loro comportamento. Insomma, visti tutti di seguito potrebbero risultare un po’ ripetitivi e stereotipati, pur avendo storie diverse.
Anche per quanto riguarda le storie, nonostante il volume stesso di Io ti salverò promettesse “Quattro racconti. Quattro imprevedibili storie d’amore” devo dire che le trame, le tempistiche e i comportamenti dei protagonisti sono tutto fuorchè imprevedibili, ma ricalcano perfettamente i clichè dei classici shojo. E con questo non voglio assolutamente dire che non siano godibili, ma di sicuro sono volumi che intrattengono molto di più per la loro dolcezza e purezza piuttosto che per la loro originalità!

Se avete letto queste opere o altri titoli di Yoko Maki fatemi sapere cosa ne pensate!

Prima di chiudere vi lascio i link dei due post precedenti di questo progetto: il primo sui fumetti shonen della Planet Manga (qui) e l’altro sui due manhwa della Flashbook (qui).

A presto,

Iya&Ceres

 

 

Annunci

2 Risposte

  1. Gli shoujo ormai non fanno più per me tranne qualche rara eccezione! :p

    8 agosto 2016 alle 20:42

    • Anche io ho constatato che negli ultimi anni li ho un po’ snobbati, concentrandomi più su altro… ma onestamente non mi dispiace l’idea di recuperarne qualcuno. Un po’ di dolcezza (nonostante i clichè) fa sempre bene! ^^

      9 agosto 2016 alle 09:19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...