…I'll also show you a sweet dream next night…

Junjō Romantica [il mio primo Yaoi]

Come?? E’ già giorno da un pezzo?!?

Ultimamente sono piuttosto distante, e non nel senso che mi sono allontanata da casa, ma che ho imboccato una contorta strada verso la follia. Seguo anime e manga a caso, faccio per ore ricerche al computer, ascolto un sacco di musica, studio, traduco cose per altre persone e, in tutto ciò, ho gli orari più sballati del mondo. Sto sveglia fino alle 3 o alle 4 della notte, poi non mi alzo fino a mezzogiorno, pranzo alle 14:30, ceno alle 22 e così ricomincia il giro. La cosa bella è che sono un vegetale per tutto il giorno, per poi diventare iperattiva e ultracarica dal tramonto in poi. Non c’è niente da fare, sono proprio un animaletto notturno.

Bene, concluso questo momento di chiacchiere prive di senso, mi concentro su quello che è il vero argomento di questo post, ovvero il mio primo anime/manga YAOI! Woooo, che imbarazzo!!! XD
Devo dire che non avevo mai provato interesse per il genere, non perchè abbia qualcosa contro la tipologia, semplicemente non mi erano mai capitati titoli interessanti. Poi, in uno dei blog che seguo, ho trovato una recensione su un manga uscito da poco, e, visto che mi è piaciuto abbastanza, ho deciso di fare ricerche su questa categoria ancora a me sconosciuta, giungendo alla fantastica conclusione che dovevo assolutamente vedere Junjō romantica!
E così mi sono cimentata prima nella visione dell’anime e poi, per avere un equo confronto (e, fondamentalmente, perchè mi era piaciuto parecchio, altrimenti non penso che l’avrei fatto), nella lettura del manga.

Junjō romantica è in realtà una storia basata su tre diverse trame intrecciate, ognuna legata ad una diversa coppia yaoi: la coppia formata da Takahashi Misaki e Usami Akihiko è protagonista della parte principale, appunto chiamata Junjō romantica, Hiroki Kamijo e Kusama Nowaki formano la coppia di Junjō Egoist, mentre Miyagi Yoh e Takatsuki Shinobu sono protagonisti dei capitoli di Junjō Terrorist.
Le varie coppie sono, poi, più o meno direttamente connesse tra di loro, anche se per ora non è mai successo che si incontrassero tra loro (da coppia a coppia, i singoli personaggi si incrociano spesso).

Ecco a voi le tre coppie protagoniste!

Alla base di tutte le storie c’è il fatto che i personaggi sono guidati da un “amore ingenuo, puro”, infatti lo stesso titolo dell’opera è traducibile con “Puramente Romantico” (o “Ingenuamente Romantico” o tutti i possibili sinonimi, ma il concetto non cambia). Questo fa si che le trame non siano incentrate solo sul sesso (al contrario di molte altre di questo tipo).

Differenze tra anime e manga

Ciò che sto per dire è quanto ho potuto constatare fino ad ora, ovvero, visto che il manga è ancora in corso, non posso promettere che sarà così fino alla fine, ma le due forme coincidono quasi totalmente.
Nell’anime non c’è niente di inventato nè niente di sballato rispetto alla versione originale cartacea. Ovviamente, nel manga c’è qualche episodio o avvenimento in più, ma niente di troppo importante ai fini narrativi. Gli avvenimenti sono gli stessi, i personaggi sono gli stessi, il “finale” (se così possiamo definirlo, visto che ancora la storia non è terminata) è lo stesso. L’unico distacco è dato dal fatto che, come sempre, il manga non è censurato e quindi risulta un po’ più spinto… diciamo osè! I rapporti fisici tra i ragazzi sono trattati un pochino più nel dettaglio, insomma. Quindi, in base a quanto vi sentite attratti dal genere, potete scegliere la versione leggermente più “casta” dell’anime o, se preferite qualcosa di più “hot“, il manga.
(E nel parlare di queste cose ancora mi sento imbarazzata come una ragazzina… si vede che sono una principiante! ^^’)

Flirtty-Misaki-junjou-romantica-679

In questo punto ero praticamente imbarazzata quanto Misaki!

Cosa mi è piaciuto

Ho apprezzato le trame, la leggerezza e la scorrevolezza delle varie storie. I personaggi principali sono simpatici o piacevoli (tranne Shinobu, che onestamente avrei preso a testate in certi puntI) e vengono caratterizzati in maniera più che buona. Oltretutto ho apprezzato molto anche lo stile del disegno, che è la prima cosa mi attrae di solito. Inoltre mi è piaciuto il fatto che anche nelle scene “hot” non si cada sul volgare. Può sembrare una cosa stupida, ma quando ci sono più scene di sesso che altro e si usa un linguaggio troppo “crudo” sembra sempre di guardare un porno e la cosa è poco gradevole (se volessi guardare un hentai o un porno non sceglierei un titolo come questo). Invece, in questo caso, sembra di guardare un normale shojo, solo tra uomini. L’ho trovato anche piuttosto romantico.

Altro punto a favore sono le opening, che mi hanno davvero fatta innamorare: le ho viste tutte, anche se ho divorato l’anime praticamente tutto di seguito, e ogni volta mi caricavano tantissimo. Mi piaccioni i colori, le immagini, i testi (che capisco solo grazie ai fansub) e la grinta del cantante. E più le guardavo più mi sentivo una bimba innamorata (mi sa che sono regredita parecchio ^^’).
Ve le posto entrambe.

Cosa non mi è piaciuto

Come ho già detto, nonostante io abbia visto/letto solo pochi altri titoli del genere, credo di aver afferrato quali sono i fattori che tornano spesso negli yaoi. Ad ogni modo, nonostante l’infinita presenza di soli uomini omossessuali, nonostante parecchi personaggi vadano avanti per giorni a dire che “loro non sono gay” e tutto nasca spesso dal seme che cerca di violentare l’altro, i clichè in quest’opera non sono pesanti  o eccessivi. Ci sono, ma non danneggiano il valore complessivo della storia, quindi non li ritengo particolarmente dannosi.

Come ho già accennato, avrei volentieri dato qualche bastonata al personaggio di Shinobu, che sembra quasi sempre, più che un ragazzo innamorato, una ragazzina al primo ciclo mestruale con gli ormoni sballati e una voglia immensa di sfogarsi (in tutti i sensi). Ora, capisco che sei giovane, che sei innamorato, che sei confuso, che l’altro ha 17 anni più di te, che sei geloso, ma buon Dio, riprenditi un attimo! Pensa! Essere impulsivi a volte va bene, ma agire come se avessi 2 anni no!
All’inizio mi ha dato un po’ fastidio che la coppia Terrorist non fosse approfondita come le altre, ma capisco anche che tenere troppo i riflettori puntati sul piccolo biondo teppista sarebbe stato controproducente e poco sensato, quindi alla fine ho accettato di buon grado la scelta dell’autrice.

Aw… dai, è quasi tenero mentre piange… Però, davvero, qualcuno lo sedi!

Altro punto decisamente a sfavore sono le sigle di chiusura. Poco interessanti, poco accattivanti. Ma vabè, si può vivere anche senza. L’unica problema è che bisogna guardarle o saltarle tutte le volte, perchè dopo le ending c’è sempre qualche scena extra!

Concludendo…

… mi sento di consigliare la visione sia ad amanti del genere (ma credo che questa categoria ci sarà già arrivata parecchio prima di me! XD) sia a chi non ha ancora avuto modo di avere a che fare questa tipologia di storia. Per chi ama gli shojo potrebbe non risultare molto diverso da una storia normale. L’opera è leggera ma abbastanza divertente, l’alternarsi delle tre diverse coppie è sempre abbastanza bilanciato, nel senso che non viene lasciato mai niente in sospeso nei momenti clou e non si arriva mai a stancarsi della coppia protagonista in quel momento. Spero che continui a piacermi così tanto fino alla fine, sicuramente continuerò a seguirlo con grande entusiasmo!

Prima di concludere vi consiglio anche, se conoscete Junjo Romantica, di visitare la pagina che Nonciclopedia ha dedicato a quest’opera (a cui potete andare cliccando qui). Ci sono delle cose che mi hanno fatto troppo ridere, penso che capirete già solo aprendo la pagina! XD (inoltre vi dico anche che molti dei collegamenti alle altre pagine, in blu, rimandano a cose diverse da quelle scritte… XD)
Per il resto, fatemi sapere cosa ne pensate!
A presto

– Iya&Ceres –

Annunci

4 Risposte

  1. nyu81

    Io non l’ho ancora visto questo ma in passato ne ho seguiti un mare di yaoi e devo dire che hai colto nel segno i punti comuni della stragrande maggioranza di questo genere.. in effetti a causa di questa ripetitività ho finito per seguirne molti meno.
    In qualunque caso Junjo Romantica è nel mio elenco di visione perchè nonostante gli stereotipi me ne hanno parlato bene.. 🙂

    24 agosto 2013 alle 20:27

    • Io l’ho scelto perchè ho visto che era uno dei più gettonati e mi piacevano molto i disegni. Sono rimasta pienamente soddisfatta e mi è piaciuto così tanto che sto seriamente pensando di comprarmi il manga! ^^ Anche se impazzirò aspettando le uscite… XD

      24 agosto 2013 alle 21:59

  2. Ho visto la prima parte e poi mi ha annoiata un po’. Devo decidermi a finirlo ma ad un certo punto mi aveva davvero annoiata. Personalmente preferisco (forse perché ne ho letti ancora solo pochi volumi) Il tiranno innamorato.

    In ogni caso rimane un grande classico del genere ^^

    26 agosto 2013 alle 20:51

    • Tiranno innamorato, eh?!? *scrive titolo nel libro nero” Me ne ricorderò… XD
      Mi dispiace che non ti sia piaciuto, ma suppongo che sia anche questione di gusti. Oltretutto, magari, mi è piaciuto perchè è il mio periodo yaoi e ci sto chiusa, non so dirti… ^^

      26 agosto 2013 alle 21:29

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...