…I'll also show you a sweet dream next night…

Articoli con tag “spike

See you, space cowboy! [Cowboy Bebop FlashPost]

E’ da un po’ di tempo che sto meditando di recuperare molti degli anime che hanno segnato la mia infanzia per poterli rivalutare a distanza di anni, con una nuova consapevolezza e da un nuovo punto di vista. Dato il mio recente abbonamento a Netflix, ho voluto cominciare proprio da un titolo qui presente e risalente al lontano 1998. Oggi vi parlo, quindi, di Cowboy Bebop.

Trama

Siamo nel 2071 e l’essere umano ha abbandonato la Terra, spostandosi verso il più ampio universo. In questo vasto palcoscenico si muovono i nostri protagonisti, Spike e Jet, due cacciatori di taglie che, a bordo del Bebop, la loro navicella, solcano i cieli cercando di sbarcare il lunario. Sulla loro strada incontreranno personaggi molto vari, ognuno con una propria storia, dei desideri o in cerca di qualcosa.

Commento

Nonostante Cowboy Bebop tratti di cacciatori di taglie e sia ambientato in un lontano futuro, l’azione in sè costituisce solo una piccola parte del titolo. Sin dai primi episodi, lo spettatore si trova di fronte a immagini di una società decadente, in cui la tecnologia è avanzata, ma le persone sembrano scolorite, vuote e in cui la criminalità si espande a macchia d’olio. In questo malinconico panorama si delineano i profili dei nostri protagonisti, alcuni tormentati dal passato, altri in cerca di risposte o del proprio posto.

A creare le giuste atmosfere subentra la colonna sonora dell’anime, prevalentemente jazz (il “Bebop” è, per l’appunto, uno stile del jazz), che non solo è in grado di enfatizzare le situazioni descritte, ma contribuisce a dare al titolo un carattere tutto suo e difficilmente imitabile.

Ho scelto di recuperare questo titolo, tra i primi, non solo perchè relativamente breve (solo 26 episodi), ma principalmente perchè non avevo memoria di quale fosse la trama principale dell’anime, ma ne ricordavo solo alcune sfaccettature. Ed ora capisco la motivazione di quel vuoto mnemonico: nonostante il cartone ruoti intorno alla storia di Spike, non c’è una vera e proprio trama che leghi l’inizio e la fine, ma le disavventure del protagonista servono come pretesto per poter mostrare la vita di tutti gli altri personaggi. Per intenderci, la sola storia di Spike poteva essere riassunta in 3 episodi, ma l’anime punta a raccontare qualcosa di più dell’avventura di un singolo uomo.

Come potrete facilmente dedurre, a questo punto, Cowboy Bebop non è di certo un titolo leggero e fatto per gli amanti dell’azione e delle “botte facili“, perchè, tra una sparatoria e una gag costruita per strappare un sorriso, punta ad approfondire carattere e emotività dei personaggi messi in campo. Per questo motivo non è sicuramente un titolo adatto a tutti, ma per lo stesso motivo è uno dei titoli che rimangono nel cuore e nei ricordi di molti amanti dell’animazione giapponese.

E’ quindi il titolo perfetto?
A mio parere no, per alcuni motivi. Innanzitutto ci sono alcuni dialoghi un po’ incocludenti e fin troppo enfatizzati, di quelli che sembrano voler racchiudere il senso della vita, ma che risultano un po’ forzati nel contesto in cui vengono esposti. Inoltre qualche episodio risulta eccessivamente lungo, prolisso e, in determinate situazioni, alcuni dei protagonisti finiscono per agire in maniera fin troppo stereotipata.

Tuttavia queste possono essere considerate piccole pecche in un’opera dal sapore unico come Cowboy Bebop ed è per questo che vi consiglio di dargli una chance.

Come sempre, vi posto l’epica sigla:

Se, invece, non avete voglia di recuperare i 26 episodi e preferite darvi a una sintesi rapida e in chiave ironica del cartone, vi consiglio questo video di Lilletta Ely, trovato sempre su YouTube.

Avete visto mai questo anime? Che ne pensate? Ma soprattutto… siete anche voi tra quelli che si godevano questi titoli nell’ormai defunta MTV, quando ancora esisteva l’anime night?
[In quest’ultimo caso, unitevi a me in un pianto disperato, mentre rimembriamo i bei tempi che furono!]

A presto,

Iya&Ceres

Annunci

Buffy – TVS’s Project – Stagione 2

Riappaio magicamente dopo due settimane di silenzio assoluto (in cui ero praticamente senza connessione) per portare avanti almeno uno dei miei progetti… Veniamo, quindi, alla seconda stagione di Buffy, The Vampire Slayer!

Buffy Logo Name

Trama e Episodi

La cacciatrice, sconfitto il Maestro, si ritrova a fronteggiare una strana coppia di potenti vampiri, Spike e Drusilla, giunti a Sunnydale al solo scopo di portare il caos sulla terra. Riuscirà Buffy a tener testa a tutti i tentativi del folle duo?

Episodio 1 – L’ombra del Maestro (When She Was Bad)

Sono passate le vacanze estive e Buffy, che è stata a Los Angeles dal padre, torna a Sunnydale per l’inizio della scuola. Sconfitto il Maestro dovrebbe essere tutto tranquillo, ma iniziano ad esserci trani movimenti, dovuti al Consacrato e ai suoi piani per riportare in vita l’anziano vampiro. I nostri protagonisti, tuttavia, non se ne rendono conto immediatamente perchè parecchio presi dagli sbalzi d’umore della cacciatrice che, non avendo ancora superato la brutta esperienza avuta con il Maestro (che comprende, anche, la sua morte), inizia a sfogare il suo stress sugli amici. Daltronde Buffy, nonostante la forza disumana, rimane una ragazza e un adolescente a tutti gli effetti e la comprensione della sua particolare situazione farà si che, superato anche il pericolo del possibile risveglio del nemico, Xander, Willow, Cordelia, Angel e Giles la perdonino per il suo comportamento.

Cordelia: “Buffy, vuoi il titolo di perfida dell’anno, vero?”
Buffy: “Essere la campionessa ti rende nervosa?”
Cordelia: “Non mi sento minacciata. Senti: noi non siamo mai state grandi amiche, il che va bene perchè in realtà non mi piaci molto, ma tu una volta hai salvato il mondo eccetera, quindi voglio farti un favore.”
Buffy: “E quale è questo favore, sentiamo?”
Cordelia: “Ti darò un ottimo consiglio: fattela passare!”
Buffy: “Come, scusa?”
Cordelia: “Qualunque cosa sia a provocare questo tuo atteggiamento, affrontala: abbraccia il dolore, piangi come una fontana, fa come preferisci, ma fattela passare! Sennò perderai anche quei falliti di amici che hai adesso.”

bad

Episodio 2 – Pezzi di ricambio (Some Assembly Required)

Oltre ai normali vampiri, nel cimitero si aggira qualcuno che diseppelisce ragazze. La situazione, all’inizio poco chiara, inizia a prendere forma, letteralmente, pezzo dopo pezzo. In questo episodio troviamo Chris, ragazzo che ha perso il fratello e per cercare di rimanergli vicino ha oltrepassato un limite che non spettava a lui infrangere. Perchè “l’amore fa fare cose strane… e un po’ folli” (cit. Buffy).

“Io, però, so una cosa: Le persona vogliono quello che non possono avere. E più è irraggiungibile, più è irreale, più è lontano da loro, più ne sono attratte.”

Xander

“Non hai la sensazione che il mondo è una giostra e quando il giro comincia tu sei l’unico che non ha trovato un cavallo libero?”

Xander

Episodio 03 – Un avversario pericoloso (School Hard)

In questo episodio, mentre Buffy cerca di non farsi espellere, fanno la loro apparizione due dei personaggi chiave di questa serie: Spike e Drusilla. In vista della Notte di San Vigio, in cui i vampiri dovrebbero darsi alla macchia, il gruppo inizia a preparare le armi e le risorse, ma il nuovo arrivato, che gioca a modo suo, non può attendere e tenta lo scontro a sopresa con la cacciatrice.

“Una cacciatrice con famiglia e un branco di amici. Questo non potevo certo prevederlo!”

Spike

Degno di nota: Ci si accorge fin da subito della particolarità dei nuovi arrivati: Drusilla sembra una piccola principessa allucinata fuori di testa e Spike polverizza il Consacrato perchè noioso! Un ottima coppia, sicuramente alternativa!

Episodio 04 – La prescelta (Inca Mummy Girl)

Per una volta i nostri amici intuiscono il pericolo imminente, anche se inizialmente ci ridono sopra perchè sembra una cosa impossibile. L’antagonista è una mummia che assorbe la vita delle persone che bacia. Può sembrare un avversario terribile e malvagio, ma qualche volta anche dietro a degli atti tanto macabri possono nascondersi sentimenti umani, come la volontà di essere normale o di poter stare con la persona che si ama, sentimenti non molto diversi, quindi, da quelli della cacciatrice.

“Tipica fregatura da museo: ti promettono sacrifici umani e poi ti vendono gadget e cartoline!”

Xander

Willow: “Speriamo non sia rimasto chiuso nel museo!”
Xander: “…e magari ha risvegliato la mummia…”
Willow: “… si, e finalmente è uscita da quella tomba…”
Buffy: “…e l’ha assalito!”

Episodio 05 – Festa macabra (Reptile Boy)

L’episodio comincia con una ragazza che scappa… e un gruppo di ragazzi incappucciati che la inseguono. Nel frattempo Buffy, che punta ancora l’ideale di una vita normale, decide di partecipare ad una festa con dei ragazzi più grandi (sperando, magari, di togliersi dalla testa anche Angel, che sogna tutte le notti). I due fatti sembrerebbero non correlati, se non fosse che la festa universitaria degli DeltaZK è in realtà un modo per trovare ragazze da sacrificare in un rituale propiziatorio al demone Machida! E questa volta, oltre alla solita Cordelia, anche la nostra Buffy, troppo distratta dai suoi tentativi di distaccarsi dal mondo dei vampiri, rischierà grosso.

Angel: “Non si tratta di una favola. Quando io ti bacio tu non ti svegli da un sonno profondo e non c’è un lieto fine.”
Buffy: “Quando tu mi baci io vorrei morire.”

Giles: “Lei mi ha mentito?”
Angel: “C’è di mezzo qualche ragazzo?”
Willow: “Ehi, perchè credi che sia andata a questa festa? Lo ha fatto perchè tu la trascuri!
(verso Giles) E lei non le lascia fare niente: deve lavorare e stare sempre sul chi vive e so bene che è una prescelta ma queste responsabilità la stanno uccidendo! E lei ha solo 16 anni, non 40!
(verso Angel) E tu, TU vivrai in eterno, possibile che non hai tempo per prenderci un caffé?!?”

Angel: “Buffy”
Buffy: “Angel”
Xander: “Xander!”

Episodio 06 – Halloween (Halloween)

A quanto pare ad Halloween le creature maligne non agiscono, quindi i nostri amici, che vorrebbero godersi questa serata libera, sono costretti dall’ “amato” preside Snyder a seguire dei ragazzini nel loro giro per le case in cerca di dolciumi. Tuttavia non sempre il problema parte dai demoni, anche un uomo e un suo strano rituale possono trasformare una festa tranquilla in una serata spaventosa! Per esempio: che succederebbe se tutti si traformassero nell’essere da cui si sono travestiti?!? E la situazione non sarebbe ancora peggiore se Spike fosse a conoscenza di questo simpatico cambio di programma?

“Buffy, un occhio nero guarisce, ma la nomea di vigliacco te la porti dietro per tutta la vita!”

Xander

“La gente deve stare più attenta a ciò che desidera essere!”

Ethan

Degno di nota: Oz che ha avuto un colpo di fulmine per Willow (ep. 4 ), ma non sa chi è e la incontra sempre in situazioni strane!

Episodio 07 – La verità fa male (Lie to Me)

Billy Fordham, un vecchio amico di Buffy, si trasferisce a Sunnydale (giusto in tempo, tra l’altro, per far un po’ ingelosire Angel!). Oltre ad essere legato molto alla cacciatrice, è anche a conoscenza della sua vera identità, che sostiene di aver scoperto appena la ragazza ha lasciato la città in cui vivevano. In realtà, questa consapevolezza è legata ad un gruppo di fan dei vampiri e al loro desiderio di immortalità. Veniamo a sapere anche della natura del legame tra Angel e Drusilla e del motivo per cui Ford ha deciso di rinunciare alla vita (anche se questo non lo aiuterà ad essere perdonato per gli errori commessi).

“<<Vi presento Ford, il migliore dei miei migliori amici!>> Mai che ce ne fosse uno grasso o brutto!”

Xander

Buffy: “Niente sarà più come prima. Sto cercando di farmene una ragione. Chi amare, chi odiare, di chi fidarmi… più gente conosco più le mie idee si confondono.”
Giles: “Questo vuol dire crescere, Buffy.”
Buffy: “Allora io voglio fermarmi qui!”
Giles: “So come ti senti.”
Buffy: “Non lo rende più facile… (…) è dura la vita!”
Giles: “E come posso aiutarti?”
Buffy: “Dica una bugia.”
Giles: “Si, è terribilmente semplice… allora: i bravi ragazzi hanno ali splendenti, i cattivi si distinguono per le corna a punta, i mantelli neri, ma noi li combattiamo per salvare il mondo. Nessuno si fa male e si vive felici anche nell’aldilà.”
Buffy: “Bugiardo…”

Degno di nota: Non so se lo avete riconosciuto anche voi, ma l’attore che fa Billy (Jason Behr) è lo stesso che fa Max Evans in Roswell.

Episodio 08 – Oscurità (The Dark Age)

Non sempre chi è sulla retta via c’è sempre stato. In questo episodio si scopre il turbolento passato di Rupert Giles, che torna a tormentarlo sotto forma di un perfido demone che vuole la sua vita. Rincontriamo anche Ethan, l’uomo che ha provocato il caos di halloween, anche lui parte della stessa maledizione che ha colpito l’osservatore!

Angel: “Avrà fatto tardi.”
Buffy: “Chi? Giles? Il ritardo è l’ottavo peccato mortale!”

Episodio 09 – L’unione fa la forza: Parte 1 (What’s My Line?: Part 1)

L’episodio si apre con la fiera della carriera e questo ovviamente metterà di cattivo umore la povera Buffy, che ha un lavoro già più che prefissato. Nel mentre Spike, che cerca di trovare la giusta cura per Druzilla, si rivolge all’Ordine di Taraka, una setta di pericolosi sicari, per mettere fuori gioco la cacciatrice. E alla fine si presenta anche una nuova interessante ragazza: Kendra…

Xander: “…E così rinunciare alla spontaneità di essere giovane e stupido?”
Willow: “Non saremo giovani per sempre!”
Xander: “Ma io sarò per sempre stupido…………………………ok, non affannatevi a sostenere il contrario!”

Buffy: “Tu sei l’unica cosa assurda, in un mondo assurdo, che però ha un senso per me.”

Degno di nota: Finalmente Oz riesce ad incontrare Willow! Inoltre avrei da far notare che Angel è campato 100 anni in tranquillità e da quando conosce Buffy ha rischiato la vita più di una volta!

Episodio 10 – L’unione fa la forza: Parte 2 (What’s My Line?: Part 2)

Quando sono tutti contro di te, è l’unione che fa la forza e avere degli amici diventa l’arma più potente di una cacciatrice.

Willie: “Insomma, Che vuoi fare con lui?”
Spike: “Ancora non lo so. Forse una cena e poi al cinema… non vorrei andare troppo in fretta, capisci? Sono rimasto scottato!”

Kendra: “E’ la mia maglietta preferita!! Anzi… è la mia unica maglietta!!!”

Kendra: “Tu dici sempre questa cosa.”
Buffy: “Che cosa?”
Kendra: “Per te essere cacciatrice è come un impiego. Non è così, è quello che tu sei!”
Buffy: “L’hai imparato dal manuale?”
Kendra: “No, da te.”

Note: Oz è finalmente in campo per più di 30 secondi e si becca una pallottola per salvare Willow! Ma in fondo è così che nasce l’amore!

Episodio 11 – Il fidanzato di mamma (Ted)

Un giorno, rientrando a casa, Buffy trova la madre che bacia un uomo. E’ il suo nuovo fidanzato, Ted. La ragazza, un po’ scossa per la situazione, inizia a capire che quello che si cela dietro al nuovo uomo di casa non è tutto rose e fiori e che sotto alla facciata da marito perfetto che Ted presenta al mondo si nasconde qualcosa di cattivo. Il problema più grande è che tutte le persone che ama sembrano non dare peso alle sue parole. Finchè la situazione non precipita…

“D’ora in poi suonerò la sirena prima di entrare in una stanza… Ma cosa prende agli adulti in questo periodo?!”

Buffy

Episodio 12 – Uova Cattive (Bad Eggs)

E come in ogni serie che riguarda gli adlescenti, ecco un compito legato alle conseguenze indesiderate del sesso: occuparsi del proprio bambino-uovo! Certo, la cosa non sarebbe tanto difficile se l’uovo fosse normale…

“Un figlio è un biglietto di sola andata per il paese della nevrosi!”

Xander

Episodio 13 – Sorpresa (Surprise)

Per il 17° compleanno di Buffy si organizza una festa a sopresa in grande, ma purtroppo gli incubi della cacciatrice si fanno sempre più reali e non sarà solo l’ombra del Giudice a rovinarle l’evento. Un conoscente della signorina Calendar ci fa infatti intuire che qualcosa di triste grava sulle felicità di uno dei nostri amici…

Oz: “Ti chiederei di uscire con me domani… ma questo, in effetti, mi rende nervoso… E’ interessante!”
Willow: “Oh, beh, se può aiutarti io ti direi di si!”
Oz: “Si, mi aiuta, crea un atmosfera confortevole… Esci con me domani sera?”
Willow: “Ahhh, non posso!”
Oz: “Mi piaci perchè sei imprevedibile…”

“Sembra il solito Mr. Giles… Però dice cose divertenti!”

Xander

Episodio 14 – Un attimo di felicità (Innocence)

Peggio del Giudice, invincibile e che soltanto un esercito può fermare, c’è solo un amore distrutto… cosa può colpire la cacciatrice più del suo amato Angel che passa al nemico? Sarà in grado di raccogliere i pezzi e passare al contrattacco?

Zio Enyos: “Per l’uomo moderno la vendetta è una parola, un’idea, farla pagare, una cosa per un’altra, come il commercio… per noi no! La vendetta è una cosa viva, si trasmette tramite le generazioni: essa comanda, essa uccide.”
Jenny: “Dovevo sorvegliare Angel e separarlo dalla cacciatrice, c’ho provato, ma ci sono altri fattori: stanno accadendo cose terribili che non possiamo controllare!”
Zio Enyos: “Noi non controlliamo niente! Noi non siamo maghi, Ana, facciamo soltanto la nostra parte!”
Jenny: “Angel potrebbe esserci d’aiuto. Forse è l’unica possibilità che abbiamo di fermare il Giudice.”
Zio Enyos: “Ormai è troppo tardi…”
Jenny: “Perchè?”
Zio Enyos: “La maledizione: Angel era condannato a soffrire, non a vivere come un uomo! Un solo momento di vera felicità, un attimo
di pura gioia, un solo momento in cui l’anima che noi abbiamo risvegliato non tormenta più i suoi pensieri e subito quell’anima gli verrà tolta.”

Cordelia: “Ora Che facciamo ora?”
Giles: “Io propendo per il panico totale…”

Cordelia: “Grande! C’è un demone invicibile in città, Angel è tornato dai suoi amici, la cacciatrice ha una crisi di nervi: abbiamo toccato il fondo!”
Xander: “Io ho un piano!”
Cordelia: “Oh, no, si può scendere ancora più in basso!”

Cordelia: “…e a te guardare le armi fa venire voglia di sesso?”
Xander: “Ho 17 anni: anche guardare il pavimento mi fa venire voglia di sesso!”

Oz: “Certe volte, quando sono in classe, non penso alla lezione – questo è  piuttosto normale – piuttosto penso a baciarti. Ed è come se tutto si bloccasse, un fermo immagine. Baciare Willow… ……………. Oh, non sto per baciarti!”
Willow: “Come? Ma… il fermo immagine?”
Oz: “Beh, ad un osservatore casuale sembrerebbe che tu voglia far ingelosire il tuo amico Xander o, meglio, pareggiare i conti, se preferisci. E… questo è un deterrente. Perchè, vedi, nella mia fantasia quando io bacio te, tu baci ME. Non fa niente… so aspettare…”

Note: Willow, che ha a cuore i sentimenti dell’amica capisce subito perchè è tanto scossa e cerca di lasciarla in pace. Giles, al contrario, è l’ultimo a capire ma, a suo modo, riuscirà a far sentire il suo sostegno alla ragazza.

Episodio 15 – Notte di luna piena (Phases)

La luna piena, come di consuetudine, risveglia gli istinti primordiali. E su qualcuno ha più effetto degli altri… Una nuova bestia, richiamata dall’attrazione sessuale, si aggira nei posti di ritrovo dei giovani, in cerca di prede…

“Benvenuta nel pianeta uomini. credo che si possa dire qualcosa tipo: quando gli crescono i peli sul corpo perdono le loro facoltà mentali!”

Buffy

“Ha detto che stava avendo dei cambiamenti… e poi ho visto, che cambiamenti!”

Willow

“Tu mi piaci, sei carino, divertente e poi non fumi, si daccordo, sei un uomo lupo, ma nessuno è perfetto! Poi, sai, per tre giorni al mese anche a me capita che mi girano un po’!”

Willow

Note: Quasi episodio avrebbe potuto essere chiamato anche “lupi mannari guardoni”. In compenso riusciamo a vedere per la prima volta Willow in azione da sola e c’è da dire che se la cava piuttosto bene!

Episodio 16 – Caccia all’uomo (Bewitched, Bothered and Bewildered)

Cordelia, ormai snobbata dalle sue ex amiche, decide di rompere con Xander proprio il giorno di San Valentino. Lui, ferito e mortificato, si rivolge ad Amy per una magia d’amore, che, però, non va proprio a buon fine. L’amore, o in questo caso l’ossessione, risulta essere più pericolosa di quanto sembrerebbe..

“Basta Willow, è durata anche troppo! Ora devo comportarmi da uomo… e nascondermi!”

Xander

Episodio 17 – Passioni (Passion)

E’ ormai evidente che Angel sta cominciando a giocare pesante, minacciando prima Buffy, poi Willow e infine la signorina Calendar, che è riuscita a trovare un modo per ridare l’anima al tormentato vampiro. Ma le previsioni di Drusilla le mettono i bastoni tra le ruote e Angel interverrà, con il suo fare teatrale, per mettere un punto alla questione.

Giles: “E’ una specie di strategia di guerra per far uscire di scena gli avversari: sta cercando di provocarti, di punsecchiarti, di… di spingerti a fare un passo falso, ecco!”
Xander: “Cioè: “Gnagna gna gnagnagna!” e  comincia la battaglia?!”
Giles: “Si… diciamo che anche sta volta sei riuscito a spiegare un concetto difficile in modo più semplice.”

“La passione alberga in tutti noi sopita, in agguato, e sebbene indesiderata e inaspettata, si ecciterà, splancherà le mascelle e griderà.
Detta legge a tutti noi, ci guida, la passione di governa e noi obbediamo… che altro ci resta?
(…)
La passione è la fonte dei momenti migliori: la gioia dell’amore, la lucidità dell’odio e l’estasi del dolore.
La passione può ferire profondamente, se potessimo vivere senza conosceremmo certamente la pace, ma saremmo essere vuoti, stanze vuote, buie e inutili.
Senza passione, saremmo come morti.”

Angel

Episodio 18 – Il mostro (Killed by Death)

Buffy è costretta ad andare all’ospedale perchè, in seguito ad uno scontro con Angel, cade vittima della stanchezza per via la febbre. Qui, però, capisce che si sta consumando una tragedia che colpisce i bambini del reparto pediatrico, anche questi apparentemente malati di influenza. La cacciatrice si ritroverà a fare i contri con un fastasma del passato, ma questa volta saprà combatterlo.

Willow: “Hai visto la morte?”
Xander: “Se ti chiede di giocare a scacchi rifiuta: tanto vince sempre lei!”

Giles: “Capita spesso che i bambini vedano cose che noi adulti non possiamo vedere: l’anima, come siamo dentro, il nostro lato nascosto.”

Xander: “Hai idea di come ucciderlo?”
Buffy: “Credo che proverò con la violenza!”
Xander: “Quella funziona sempre!”

Episodio 19 – Per sempre (I Only Have Eyes for You)

A scuola iniziano ad accadere fatti da brivido e presto i nostri amici si rendono conto di avere a che fare con un fantasma, incapace di trovare la pace, che fa rivivere ad altri la sua “ultima scena”. Giles crede che sia lo spirito di Jenny, Willow cerca di fare un esorcismo e Buffy, pur non approvando il comportamento da umano di quest’anima, si ritroverà ad essere la protagonista dell’ennesima “ultima scena”, anche se le carte in gioco, sta volta, sono diverse.

“Sta succedendo qualcosa di strano non è il motto della nostra scuola?!?”

Xander

“Intelligente? Ha ucciso una persona e poi si è ammazzato, sono due delle cose più idiote che si possono fare!”

Xander

James: “Non puoi levarmi di torno solo perchè dici che è finita.”
Grace: “Voglio solo che tu possa avere una vita normale. Insieme non potremmo mai averla, non capisci?”
James: “Non mi importa niente di avere una vita normale, io divento pazzo se non ti vedo! Penso a te ogni momento.”
Grace: “Lo so, ma è finita. Devi capirlo!”
James: “Torna indietro! Non finisce qui! Non ne vuoi più sapere, dimmelo…”
Grace: “Non importa, non importa quello che provo!”
James: “E allora dimmelo che non mi ami. Su, dillo!”
Grace: “E’ questo che vuoi sentire? Ti farà stare meglio?… Non ti amo. Non ti amo più. Lasciami andare ora!”
James: “No! Una persona non si può alzare una mattina e decidere che ha smesso di amare. Quando si ama è per sempre!… Non ho paura di usarla, te lo giuro! Se non posso stare con te, allora…”
Graces: “Oh mio Dio!”
James: “Non puoi lasciarmi, carogna! Fermati! Fermati! Non costringermi!”
Grace: “Si. Daccordo. Non è questo che vuoi. Calmiamoci, solo un po’, tutti e due… Ora dammi la pistola.”
James: “No, non fare così dannazione! Non parlarmi come se fossi uno stupido!!”

Note: l’attore che fa James Stanley (Christopher Gorham) sicuramente lo avete già visto in serie come Popular o Ugly Betty!
La canzone che si sente più volte, quella del ballo di James e Grace, si intitola I Only Have Eyes For You (dei The Flamingos) ed è quella che dà il nome (in originale, ovviamente) all’episodio stesso!

Episodio 20 – Il DNA del campione (Go Fish)

Ad una festa pr la vittoria della squadra di nuoto, Buffy viene avvicinata da uno dei ragazzi, Connor, che presto si rivela essere solo un violento che vuole approfittarsi della situazione. Contemporaneamente Willow, che è supplente di informatica, viene rimproverata dal presidere per un insufficienza ad un altro nuotatore. Ma, oltre che con ingiusti privilegi che questo team ha, la cacciatrice e i suoi amici si ritroveranno a fare i conti con l’ennesima (viscida) entità che inizia inspiegabilmente a colpire proprio la squadra di nuoto.

“Grande! Chissà che cosa penseranno di me… che sono andata con tutta la squadra di nuoto!”

Buffy

Note: Willow, serissima, che fa l’interrogatorio è una scena da non perdere!

Episodio 21 – L’inizio della storia: Parte 1 (Becoming: Part 1)

Poco per volta, ci viene mostrato il passato di Angel, le tappe che hanno cambiato la sua vita e quelle che hanno segnato la sua morte. Intanto, nella realtà dei nostri giorni, a Sunnydale viene ritrovato un blocco di pietra, contenente un antico e potente demone che, come di consuetudine, sarebbe in grado di portare la fine del mondo. Ovviamente Angel e Drusilla puntano subito la reliquia e se ne impossessano, quindi Buffy si ritroverà a dover nuovamente impedire la fine del mondo, anche se tornerà una sua vecchia conoscenza a darle una mano. Intanto Willow, scoperto un modo per ridare l’anima ad Angel, cerca di praticare il rituale magico con l’aiuto dei suoi amici, ma purtroppo tutto precipita e ci saranno pesanti conseguenze.

“Ci sono momenti che possono determinare il corso di un’intera esistenza. A volte durano una frazione di secondo, a volte no.”

Whirstler (Cantastorie)

“Salve, per quelli che si sono appena sintonizzari: questa è una gabbia di matti!”

Xander

“Voglio aiutarla… voglio diventare un uomo.”

Angel

“Anche se si è consci dell’ineluttabilità del fato ci si può trovare impreparati. Molti vorrebbero fuggire dal proprio destino, ma è tutto predisposto. Allora siamo senza speranza? Siamo burattini? No! I momenti cruciali arriveranno comunque, ciò che conta è come si reagirà e quello a cui ognuno di noi è destinato apparirà chiaro.”

Whirstler (Cantastorie)

Degno di nota: E’ palese che Spike diventa sempre più indolente per qualsiasi cosa dica o faccia Angel! Inoltre, io non ricordavo che Angel conoscesse già Buffy, questo episodio contribuisce a dare molto spessore al suo personaggio!

747472_1308179840945_full

Questo è uno di quei momenti che riscrivono la storia, come direbbe il Cantastorie.

Episodio 22 – L’inizio della storia: Parte 2 (Becoming: Part 2)

Incolpata della strage che c’è stata in biblioteca, Buffy si ritrova a fuggire dalla polizia, sola, senza il supporto degli amici, del suo osservatore e di sua madre. La sua forza verrà da un inaspettato alleato. Nel frattempo Giles cerca di tener duro e non rivelare ad Angel, che lo sta torturando, come fare per risvegliare il demone Acathla. Alla fine della vicenda Buffy, che avrà rinunciato a tutto, scomparirà.

“Sto parlando del tuo ex: è ora di mettergli una pietra sopra in tutti i sensi! Voglio fermare Angel, voglio salvare il mondo… Ci piace spararle grosse, i vampiri lo fanno, “distruggerò il mondo!”, discorsi da spacconi che si fanno tra amici, davanti ad un boccale di sangue. Io amo questo mondo, e sai perchè? Ci sono le corse dei cani, i Manchester United e ci sono le persone. Miliardi di persone, lauti banchetti su due gambe. Mi piace tutto questo!”

Spike

Spike: “Suona il triangolo…”
Buffy: “La batteria!”
Spike: “Già, la batteria… è un demonio con le bacchette in mano!”

Joyce: “Ci conosciamo?”
Spike: “Una volta mi ha colpito con un’ascia. Ricorda: “sta alla larga da mia figlia!”

Note: Il fatto che Drusilla è totalmente fuori di testa ci viene nuovamente dimostrato dal fatto che, alla fine della tortura di Giles, se lo spomicia per moooolto più del dovuto, davanti a Spike e Angel che rimangono anche un po’ perplessi…
Buffy riesce a rinunciare ad Angel per il bene del mondo. Ma se ne va, sentendo il peso di tutto ciò che ha perso.

I personaggi

Le New Entry

In questa serie fanno la loro comparsa due dei miei personaggi preferiti, Spike e Oz, oltre che altri elementi interessanti come Drusilla e Kendra!

Daniel “Oz” Osbourne (Seth Green) è un ragazzo molto intelligente, di poche parole ma comunque spiritoso. Fa parte di un gruppo rock, di cui è il chitarrista, e, apparizione dopo apparizione, acquisterà sempre più importanza nella serie per via del rapporto che intreccia con Willow, di cui è, già dalla 13° puntata, il fidanzato. Estremamente dolce, sembra affrontare sempre tutto con uno spirito abbastanza positivo ed è decisamente una persona razionale (basta vedere come reagisce quando scopre che il morso del suo cuginetto lo ha trasformato in un lupo mannaro). Sia per via del suo carattere, sia per la relazione con Willow, Oz (di cui ho scoperto il nome intero, a sorpresa, solo su internet) è sempre stato uno dei miei personaggi preferiti in assoluto.

Spike (James Marsters) pseudonimo di William Pratt (noto anche come William il Saguinario), è un vampiro relativamente giovane ma potente che si è appena trasferito a Sunnydale con la sua compagna, Drusilla, sperando di poter trovarle una cura nel luogo che ha la “benedizione” della Bocca dell’Inferno. Durante la serie scopriremo che ha già avuto a che fare con due cacciatrici e le ha uccise entrambe. Ha un caratterino piuttosto passionale, è sarcastico, furbo e impaziente allo stesso tempo. Pur amando il caos, capiremo che, nonostante le promesse di distruzione, apprezza il mondo così come è.

Drusilla (Juliet Landau) è una vampira totalmente fuori dalla norma. Ci viene presentata come la ragazza di Spike, ma scopriamo ben presto che ha un legame  molto profondo anche con Angel. Quest’ultimo, infatti, è il suo Sire, ovvero colui che l’ha trasformata, anche se, prima di farlo, si è divertito a farla impazzire, uccidendone tutta la famiglia. Le sue premonizioni sono sempre azzeccatissime e questa sua dote, che aveva già da viva, era per lei un motivo di grande sofferenza perchè la madre la riteneva opera del demonio. Per gran parte della serie la vedremo priva di energie, ma arriverà il momento in cui ci sarà un’inversione dei ruoli e riacquisterà tutto il suo splendore e… e… no, la follia rimane quella!

Tra i personaggi secondari, ma di interesse ritroviamo:

Kendra Young (Bianca Lawson) è la seconda cacciatrice. Viene attivata, infatti, quando Buffy, nella prima serie, muore. Ci si ritrova, quindi, con una seconda combattente, anche se fin da subito è possibile rilevare una notevole differenza tra le due. A differenza di Buffy, infatti, Kendra è stata scelta da piccola e cresciuta con regole rigide, duri addestramenti e zero vita sociale. L’incontro con Buffy, tuttavia, le farà capire che essere una prescelta non richiede necessariamente una rigidità assoluta.

Cantastorie (o Whistler, interpretato da Max Perlich) appare negli ultimi due episodi della serie e capiamo il suo ruolo nel riportare l’equilibrio tra bene e male. E’ un demone, ma non è cattivo ed è colui che insegna ad Angel come vivere da uomo. Darà anche un importante consiglio alla Cacciatrice per fermare il demone Acathla.
Ha, infine, una rilevanza indiscussa per via di una sua frase, indubbiamente una delle più belle della serie! (vedi sopra!)

Parlando dei volti già noti…

I protagonisti sono sempre gli stessi: Buffy, Willow, Xander, Giles, Cordelia e Angel. Oltre agli appena citati “nuovi acquisti”, ritroviamo anche Joyce, la madre di Buffy, Jenny Calendar, l’insegnante di informatica e, mi duole dirlo, il preside Snyder (personaggio che mi mette sempre il nervoso…).

Tra questi, Xander e Cordelia continuano la loro crescita, iniziata già nella prima stagione. Cordelia arriva addirittura a definire pecore le sue amiche e a officializzare la sua storia con Xander. Quest’ultimo, invece, è sempre più in grado di mettersi in gioco e riesce anche a partorire un piano interessante per sconfiggere il Giudice. L’unica cosa che mi dispiace è che si sia sporcato alla fine del 22° episodio, quando non dice a Buffy che Willow sta cercando di ridare l’anima ad Angel.
Nel complesso gli altri personaggi mantengono le loro peculiarità: Buffy è sempre divisa tra i suoi sentimenti di ragazza e i suoi doveri di Cacciatrice, Willow si divide tra le mille ricerche (informatiche e non) e la sua nuova relazione con Oz e Giles inizia ad uscire dal suo guscio di “topo da biblioteca”. Della Calendar scopriamo nuovi lati nascosti, Joyce cerca ancora di essere una madre provetta (anche se nell’ultimo episodio costringe la figlia ad una scelta ingiusta) e Snyder, purtroppo, si impegna con ogni sua cellula per mettere i bastoni tra le ruote a Buffy.

Il personaggio che più viene approfondito, soprattutto negli ultimi episodi, è Angel: scopriamo il suo passato, la sua natura e da cosa nasce il suo desiderio di essere “un alleato” di Buffy. Non della cacciatrice in generale, ma proprio di Buffy: è la situazione della giovane ragazza che lo spinge a voler diventare un essere meno deprorevole, a tornare ad essere un uomo. Ho trovato molto romantico questo aspetto della personalità del giovane vampiro, così come è interessante il suo modo di fare teatrale e la sua predisposizione a “giocare con le prede”.

Conclusioni e premi:

Cosa ritroviamo in questa serie di Buffy? Indubbiamente tutto quello che era già presente nella prima: azione, sentimenti, creature soprannaturali, tensione e toni horror, humor e sarcasmo, personaggi interessanti e ben caratterizzati. La scelta delle inquadrature riesce sempre ad esprimere al massimo la suspance  e gli stati emotivi dei protagonisti e le situazioni, sempre varie, anche quando sono vagamente prevedibili non sono mai scontate in toto o noiose. Acquista un ruolo ancora più rilevante il profilo psicologico di alcuni personaggi principali, tra cui Angel e Buffy (e non solo), ma, come già detto nella precedente stagione, sono molto bene delineati anche i personaggi secondari e ne sono una dimostrazione la mummia Ampata, con il suo desiderio di essere normale, Billy con la sua paura, il poltergeist di James Stanley e il suo amore e il suo tormento… Anche sta volta, insomma, il vampiresco e l’oscuro non sono che lo sfondo nel palcoscenico, in cui recitano personaggi di carne capaci di descrivere ogni antro della coscienza umana. [Sono riuscita a farvi capire cosa intendo?]

Tra gli episodi migliori, ovviamente, c’è Passioni, da cui avevo preso la famosa frase utilizzata nel meme di 30 giorni di… Reloaded (a cui potete andare cliccando qui) che è e rimarrà sempre uno dei miei preferiti in assoluto per le emozioni in grado di trasmettere. A questo vanno sicuramente aggiunti Per Sempre, che trovo molto originale, ricco di suspance e decisamente d’impatto, e L’inizio della storia: Parte 1, perchè, come ho già detto, ci consente di approfondire la conoscenza di alcuni soggetti e rende l’idea dei cambiamenti che si devono fronteggiare nella vita.

Tra i nemici meno validi vorrei citare Machida, il disgustoso vermone-scorpione-o quello che cavolo era, che è stato presente in campo per tipo 1 minuto, mentre tra i più spaventosi volevo ricordare Ted, l’orribile robot-fidanzato di Joyce, che faceva venire davvero i brividi, e il brutto mostro che attaccava i bambini all’ospedale (ragazzi, quello era davvero orribile, si nutriva con gli occhi! D:). Ah, e, come sempre, il cattivo più cattivo rimane Snyder, il preside! Lui si che meriterebbe un palettata!

Il vero volto del male… altro che Giudice o Maestro!

Per il resto, anche sta volta non sono in grado di scegliere un preferito tra i protagonisti, che a modo loro sono tutti fatti benissimo e hanno le loro motivazioni. O meglio, potrei mettere un’immagine di Oz e circondarla di cuoricini, ma la reputerei una scelta piuttosto di parte e immotivata, quindi passo! XD

E voi, che potete dirmi di questa seconda stagione di Buffy? Vi è piaciuta? Più o meno della prima (o allo stesso modo)? Quali sono i vostri personaggi ed episodi preferiti? Quale citazione vi ha colpito di più?

Fatemi sapere, a presto!

– Iya&Ceres –