…I'll also show you a sweet dream next night…

Dylan Dog – Vittima degli Eventi

Qualche anno fa (per la precisione nel 2010) usciva un film dedicato a Dylan Dog, il protagonista del famoso fumetto Made in Italy. Nonostante non conoscessi affatto il personaggio perché non mi sono mai dedicata alla fumettistica nostrana (lo so, sono orribile), pensando che il genere potesse piacermi, ho accompagnato un mio amico, grande fan del soggetto, al cinema.

All’uscita dal cinema non vi dico che il mio amico stava in lacrime, ma poco di mancava e io, nonostante, ripeto, la mia poca conoscenza di Dylan Dog, ero fermamente convinta di aver visto qualcosa di tremendamente sbagliato e non attinente.

E’ stato per questo motivo che quando i due youtuber Claudio di Biagio (creatore di Freaks!, di cui immemore tempo fa vi ho parlato qui!) e Luca Vecchi (dei The Pills) hanno avviato una campagna di crowdfunding, sostenendo di voler creare una versione italiana e più coerente di Dylan Dog, ho deciso di sostenerli (per quel poco che potevo permettermi).

DSC_0134

Il dvd di Vittima degli eventi che ho ricevuto in omaggio per la mia (misera) donazione! Evviva!

Dopo 2 successive campagne su Indiegogo, i due talentuosi ragazzi sono riusciti a racimolare abbastanza da poter avviare l’impresa e, con l’aiuto di diversi altri youtuber abbastanza famosi (ad esempio Matteo Bruno e il gruppo dei The Jackal) e qualche “special guest“, hanno portato a termine il loro obiettivo.

Così, da settembre 2014, sul canale youtube dei The Jackal è disponibile, gratuitamente, Vittima degli Eventi (che vi posto esattamente qui sotto!).

Trama

Mentre cammina per il centro di Roma con suo fratello, Adele vive un’esperienza spaventosa e surreale. Non riuscendo a liberarsi delle raccapriccianti immagini viste quella sera, la ragazza decide di rivolgersi all’unica persona che può crederle e aiutarla: Dylan Dog, l’indagatore dell’incubo.

Vittima-degli-eventi-2

Dylan Dog, il fedele assistente Groucho e la sensitiva Madame Trelkowski, interpretata da Milena Vukotic. Oltre a lei, tra gli ospiti speciali che hanno collaborato all’impresa ci sono Massimo Bonetti e Alessandro Haber.

Commenti

Quando mi sono messa davanti allo schermo del pc per vedere questo film avevo delle buone aspettative legate alle passate imprese degli youtuber che se ne sono occupati, ma avevo comunque messo in conto che sarebbe stata un’opera amatoriale. E devo dire che Claudio Di Biagio (e Co.) sono riusciti a stupirmi di nuovo!

Il film è molto interessante: generalmente ben strutturato, ha delle splendide ambientazioni, un comparto musicale ben equilibrato e adatto alle situazioni e gli effetti speciali sono sorprendentemente belli e ben fatti! La trama è accattivante, un po’ più lenta all’inizio, ma, nel complesso, decisamente piacevole e… da brivido. Devo, infatti, ammettere che non mi aspettavo delle scene tanto inquietanti come quelle presentate in questo caso e non posso nascondere che, in qualche momento, mi sia venuta la pelle d’oca.

Siamo quindi di fronte a un’opera d’arte?
Probabilmente no (o forse mi sbaglio io, che d’arte non me ne intendo).

Nonostante mi sia molto piaciuto, decisamente non posso dire che Vittima degli eventi sia il film perfetto, ma presenta qualche pecca qua e là.
Tra le prime cose che mi sento di sottolineare c’è sicuramente il livello di recitazione di alcuni attori: se da una parte il buon Luca Vecchi riesce pienamente a tener testa al suo personaggio (Groucho Max, l’assistente di Dylan Dog), il protagonista, interpretato da Valerio Di Benedetto, risulta in certe scene poco espressivo e questo fa perdere un po’ di spessore al soggetto. Tuttavia, dato il buon equilibrio generale, non credo che questo aspetto vada troppo a danneggiare la buona riuscita del film (e di certo posso concordare sul fatto che Di Benedetto rispetti molto il profilo del Dylan Dog cartaceo).

dylan-dog

Un riflessivo Dylan Dog e qualche dettaglio del suo studio. Casa e studio del personaggio sono stati costruiti accuratamente e sono pieni di cose curiose che spuntano nello sfondo… Sarebbe davvero interessante fare un tour di quel posto! 😀

Altro particolare che, a mio parere, pesa un pochino è che la parte tra la presentazione del caso (la disavventura di Adele) e l’effettiva messa in moto di Dylan Dog sia un pochino lenta, un po’ troppo lasciata alle immagini e alle riflessioni del protagonista sul proprio essere “fuori allenamento”. Ma anche questa, tutto sommato, altro non è che una leggera sfumatura, per voler trovare il pelo nell’uovo.

Conclusioni

Vittima degli eventi mi è piaciuto moltissimo e trovo che sia un ottimo prodotto. E’ addirittura riuscito a far nascere in me una discreta voglia di riscoprire il fumetto originale e questo penso sia un gran merito.
Tra l’altro l’ho visto in compagnia di una mia amica, molto più ferrata sull’argomento, e anche lei è rimasta affascinata da questo film, che “sembra proprio uno dei volumi del fumetto!”(cit.).
Concordo con lei, inoltre, sul fatto che una serie fatta in questo modo sarebbe veramente spettacolare e molto gradita!

Per cui, miei cari lettori (se ci siete, battete un colpo!), concedete il beneficio del dubbio a quest’opera, sia che conosciate Dylan Dog sia che siate digiuni dell’argomento, che alla fine il film ha una durata moderata (50 minuti, titoli di coda compresi) e sicuramente ha qualcosa di interessante da raccontare (al contrario di molti film italiani che arrivano sul grande schermo).
Per i curiosi, ecco uno dei teaser rilasciati all’inizio della campagna su Indiegogo:

Se lo conoscete o decidete di guardarlo dopo aver letto questa recensione, mi raccomando, fatemi sapere cosa ne pensate!

A presto,

Iya&Ceres

Annunci

2 Risposte

  1. Mi pare di averne sentito parlare ma poi ho rimosso e non l’ho più guardato.
    Questa volta spero di riuscire a vederlo; in passato ero una grande fan di Dylan.

    21 gennaio 2016 alle 09:20

    • Perfetto! Sarei proprio curiosa di sentire il tuo parere, soprattutto se mi dici che eri una gran fan! :3

      21 gennaio 2016 alle 09:26

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...