…I'll also show you a sweet dream next night…

The Martian – Esperienze da cinema

[Chiedo scusa per l’assenza dal blog nelle settimane scorse, ma sono stata sotto esame e sono, da ben due settimane, senza connessione internet… qualcuno mi salvi!!!]

Sabato scorso sono andata al cinema a vedere The Martian – Sopravvissuto, film che avevo puntato da mesi e che avevo con largo anticipo proposto al mio partner.

Vorrei parlarvi di quanto magnifico sia, di quanto mi sia piaciuto e di quanto mi abbia preso, nonostante la storia si basi più che altro su dialoghi tecnici, piani e calcoli per salvare il protagonista, ma la serata mi spinge ad aprire la parentesi anche su un altro punto.

Per cui sarò breve: The Martian parla dell’austronauta Mark Watney (Matt Damon) che, dopo un incidente, viene abbandonato su Marte dal suo equipaggio, che lo ritiene morto. Watney però non si rassegnerà alla situazione e metterà in gioco tutte le sue conoscenze scientifiche per riuscire a sopravvivere e per comunicare alla NASA che è ancora vivo.

themartian

Nonostante il film possa sembrare molto pesante, data la trama, la tipologia e la durata (ben 140 minuti) The Martian riesce a tenere lo spettatore appiccicato allo schermo per tutto il tempo, passando da scene ironiche a momenti più tragici, rimbalzando continuamente da risvolti positivi a imprevisti molto negativi, sfiorando spesso il commovente senza essere forzatamente lacrimevole e avvalendosi di qualche citazione nerd che sicuramente a molti non dispiaceranno. Un buon film, che vale la pena di apprezzare sul grande schermo e che consiglio caldamente a tutti coloro che ancora non si sono cimentati nell’impresa di vederlo.

Eccovi il trailer:

E qui mi fermo con la recensione, per evitare spoiler (che di avvenimenti da spoilerare non ce ne sono poi molti, quindi meglio non bruciarsene troppi parlando della trama) e perchè vorrei portare l’attenzione anche su un altro punto.

Nonostante il film molto gradevole e decisamente interessante, il sabato sera cinematografico mio e del mio gruppo ha avuto anche una nota negativa.
Sto parlando della fila intera di ragazzini dietro di noi che, per tutto il tempo, non hanno fatto che parlare a voce alta, tirare calci ai sedili, smessaggiare e disturbare la visione in ogni modo possibile.
Starete sicuramente pensando che i ragazzini non dovrebbero dedicarsi a film che non sono di loro interesse per poi rovinare l’esperienza a tutti, e sicuramente su di questo siamo tutti d’accordo. Ma personalmente la cosa che mi ha dato più fastidio in assoluto non è stata la presenza del rumoroso gruppo (che alla fine il film mi stava prendendo al punto che sono riuscita a ignorarlo per quasi tutto il tempo) ma la consapevolezza che i genitori delle sopracitate bestie erano esattamente nella fila dietro e NON HANNO MOSSO UN DITO per impedire che questi facessero il putiferio. Anzi, no, devo rettificare immediatamente: a 10 minuti dalla fine del film, una signora ha avuto la brillante idea di dire loro che, se proprio volevano parlare, almeno dovevano andare in prima fila, dove disturbavano meno.
Grazie mille, signora. Un tempismo e una lezione di vita veramente memorabili!

Io posso capire che a dei ragazzini di dieci anni (o giù di lì) un film del genere può non interessare. Anzi, è una cosa abbastanza normale. Ma tu, genitore, che si presume ti ritrovi con un po’ più di sale in zucca, quanto pensi di essere furbo nel trascinarti dietro tutta la famiglia se poi non sei neanche in grado di tenerla a bada?!? Se non sei in grado di tener buono tuo figlio al cinema, come pensi di farlo stare due ore e mezzo seduto e in silenzio a vedere un film pesante come The Martian?

Vi dico solo che, all’intervallo, il mio ragazzo è scappato nelle file dietro perchè non ne poteva più e io e i miei amici, che abbiamo cercato di richiamare all’ordine i ragazzini, ci siamo dovuti sentir dire, da dei nanerottoli insolenti, che loro potevano fare quello che volevano perchè il biglietto lo avevano pagato come noi. Normalmente sono contro la violenza, soprattutto come metodo educativo sui bambini, ma in questa situazione non ho potuto che concordare con il mio amico che, dopo la bella risposta, ha acidamente commentato “se fossero stati figli miei li avrei presi a schiaffi a due a due, finchè non portava disparo!“. Amen fratello!

cinema-ninja-1024x768

Non so chi tu sia, ma sei assunto!

In conclusione: il cinema è un posto magico, in cui possiamo vedere e apprezzare film bellissimi o particolari, purchè ci venga concesso da chi condivide la sala con noi.
Ricordatevi di portare rispetto agli altri spettatori e, soprattutto, di educare i vostri figli a fare altrettanto!

Detto anche questo… voi avete visto The Martian? Vi è piaciuto? Avete anche voi vissuto una qualche terribile esperienza da cinema?

A presto,

Iya&Ceres

 

Annunci

2 Risposte

  1. A proposito di ragazzini.. quando sono andata a vedere Inside Out per la seconda volta, una geniale mamma ha lasciato suo figlio e 3 amichetti di 7 anni circa da soli nel cinema e se n’è andata.. hanno devastato mezza sala e rotto i coxxxoxi durante tutta la proiezione. Una signora ha tentato di sgridarli e altri hanno chiamato gli addetti ma loro non potevano cmq toccarli e i mocciosi di mexda canzonavano “tanto non ci potete fare niente”… ma che minxhia di mamme ci sono in giro?

    ..e scusa la raffinatezza.. -_-

    22 ottobre 2015 alle 15:22

    • In effetti c’è poco da essere raffinati in queste situazioni, ti capisco benissimo. Anche perchè 3 mocciosetti rovinano la visione a un’intera sala!
      Non so queste madri cosa pensano di ottenere agendo così. Con una mia amica siamo arrivate alla conclusione che tutto ciò che fanno è volto a liberarsi dei ragazzini perchè disturbano anche loro o portarseli dietro perchè non sanno a chi lasciarli. Fatto sta che non è un comportamento giusto e se io fossi responsabile del cinema mi segnerei nomi e cognomi e prenderei provvedimenti (ad esempio vietare che suddette bestie vengano nuovamente lasciate a se stesse) anche perchè si rischia così di perdere il pubblico veramente interessato alla proiezione. Già nel mio gruppo si stava parlando di andare al cinema anche questo week end e una mia amica ha chiesto di andare all’ultimo spettacolo, sperando che i mocciosi per quell’ora siano a rompere le scatole altrove…

      22 ottobre 2015 alle 17:06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...