…I'll also show you a sweet dream next night…

Piccola parentesi: il Very Inspiring Blogger Award

Ci sono cose che non ti aspetti. Vincere un premio proprio nei due mesi in cui neanche hai il tempo di aprire il blog è una di queste!

Acalia mi ha infatti nominata per il Very Inspiring Blooger Award e… coff coff… sono un po’ imbarazzata… perchè… è il mio primo premio… per cui spero di non fare qualche gaffe!

premio

Le regole di questo premio sono:

  1. quando si viene nominati bisogna raccontare 7 fatti curiosi/inusuali/scemi/buffi/particolari della propria vita
  2. bisogna nominare a propria volta altri 15 blogger che in qualche modo ci hanno ispirati

Data la tragicomicità della mia persona, vedrò di puntare per lo più sui fatti scemi o buffi!
Ecco quindi i 7 fatti about Iya&Ceres:

1) Ho la straordinaria tendenza a tagliarmi con tutto… per cui inizio dicendovi che durante la mia adolescenza mi sono tagliata con le lenzuola del mio lettino

2) … ma più di recente mi sono tagliata con una fettina di petto di pollo (congelato, ovviamente… anche se, lo so, continua a non sembrare un fenomeno normale!);

3) Una volta, mentre ero in gita, sono stata attaccata da un camion selvatico. Ovvero, chi stava scaricando la merce non aveva fissato gli sportelloni dell’automezzo e, al mio passaggio sul marciapiede accanto, un’improvvisa e potente folata di vento ne ha spinto uno contro di me… ad una velocità supersonica, tanto da lanciarmi a terra, manco fossi una pallina da pin pong colpita da una racchetta. Per fortuna non mi sono rotta nulla (i’m Wolverine!);

4) Da piccola sono stata attaccata da uno dei polli di mia nonna… anche lui mi ha lanciata a terra (pare che io abbia una discreta affinità con il suolo) e ha causato in me un discreto trauma. Così è nato il mio odio/terrore per qualsiasi cosa abbia le ali (patologia nota come ornitofobia)

5) Io e i parrucchieri parliamo due lingue diverse: vado una volta l’anno per cercare di farmi il colore in un modo e, anche portando la foto precisa delle tonalità che mi piacciono, finisco sempre per uscire con qualcosa di diverso da quello che desideravo. Ho già cambiato due volte parrucchiere… e il prossimo autunno ne cercherò un terzo!

6) Alle superiori, il primo giorno di scuola, mi svegliavo all’alba per essere certa di arrivare per prima in classe e accaparrarmi il posto vicino alla finestra, rigorosamente in ultima fila! Questo perchè, ovviamente, volevo essere libera di scegliere quanto e quando seguire la lezione, in base alla materia, al sonno, al professore… e poi perdersi a guardare fuori quando si è in fase di morte cerebrale è uno spettacolo!

7) Tendo a specchiarmi su tutte le superfici riflettenti disponibili. Questo non per vanità, ma perchè ho la costante sensazione di essere un totale disastro. La cosa é largamente manifesta soprattutto in estate, quando passeggiando lungo il marciapiede al mare non faccio che far cadere lo sguardo sui finestrini della fila di macchine parcheggiate, inveendo, di tanto in tanto, contro il mio profilo (soffermandomi particolarmente sul mio massiccio posteriore!).

Come ho già accennato nel mio precedente post (chiacchiere a cui potete andare cliccando qui), per mancanza di tempo non ho aumentato il numero di blog a cui mi dedico in maniera fissa (anche se ce ne sono diversi che sto tenendo d’occhio da un po’ e mi piacerebbe seguirli più spesso)  per cui mi limiterò a nominare a mia volta solo 3 blogger (anche se sono stati, per altro, già premiati):

Acalia: anche se è stata lei a nominarmi, non posso non comprenderla nella mia categoria Very Inspiring Blogger, poichè il suo modo di trattare argomenti, anche molto diversi tra loro, è sempre impeccabile, esaudiente (senza essere prolisso) e decisamente accattivante!

Nyu: perchè il suo blog tratta di tantissimi argomenti ed è come una finestra colorata su un altro mondo, pieno di creatività, cibo, animali simpatici e storie comiche.

Orlando: perchè, anche se tratta quasi sempre di argomenti su cui non sono ferrata (e quindi finisco sempre per non seguirlo quanto meriterebbe – perdonami Orlando), il suo amore per ciò di cui parla e il suo calore nel trattare con gli altri blogger è la dimostrazione che la rete non è uno spazio sempre apatico e freddo.

E questo è quanto. C’è un mondo di blog e blogger da scoprire là fuori (o là dentro?) ma per ora non posso spingermi oltre… Sorry!

A presto,

Iya&Ceres

Ps: mi sa che sto diventando cieca, perchè le scritte sul mio blog mi iniziano a sembrare più piccole e sottili del solito. E’ solo una mia impressione? Se avete difficoltà con questa dimensione del carattere o simili fatemi sapere! Il vostro feedback, ovviamente, è fondamentale! 😉

Annunci

6 Risposte

  1. Ahahaha.. il pollo assassino! xD
    ..e pensare che alle medie ho comprato un pulcino che è diventato un pollo e lo tenevo in casa! ..poi però mio padre me lo portò via e di sicuro è finito sulla tavola di qualcuno.. ;_;

    Grazie mille per la nomination! xD

    PS: Io vedo le scritte uguali.. ^^
    L’unica (ma è sempre stata) è che lo sfondo nero mi fa vedere tutto a strisce dopo aver distolto lo sguardo dal tuo blog (tipo quando guardi una luce abbagliante e poi vedi pallini multicolor ovunque).. ma penso che sia un’allucinazione dei miei occhi miopi! ahahah!

    23 aprile 2015 alle 07:46

    • Devo dire che sulla tavola il pollo piace tanto anche a me! XD

      Figurati, sono nomination meritate! 🙂

      Immaginavo che qualcuno avesse problemi con lo sfondo… ma mi piaceva troppo… :3
      È che mi sembra che le scritte risaltino troppo poco data la pesantezza del colore di sfondo…
      Bubu :/ vedrò se posso aggiustare qualcosa…

      23 aprile 2015 alle 07:53

  2. Sono particolarmente felice di questo premio (e orgoglioso!) proprio perché so che il campo del mio blogghino non è quello di tuo maggiore interesse :-)))
    Ti ringrazio e ti stra-ringrazio perché hai aggiunto una bella botta di gioia al mio cuoricione 😀
    GRAZIE ❤

    …per quanto riguarda il tagliarsi con un petto di pollo congelato, oggi ho imparato una cosa: MAI leggere di straforo in ufficio il tuo blog, perché sono scoppiato a ridere mentre un collega parlava con un cliente e tutti/e si sono girati a guardarmi e io rosso e imbarazzato non riuscivo a smettere di ridere… Meno male che lavoro con persone simpatiche e tranquille 😉

    Infine: seguire TUTTI i blog che si conoscono e che interessano… è quasi un lavoro! XD
    Seriamente: io certi pomeriggi mi metto davanti al pc alle 16 e quando ho finito di leggere gli aggiornamenti di MENO DELLA META' DELLA META' dei blog che seguo s'è fatta ora di cena…
    Certe volte devo fare delle scelte crudeli, ma indispensabili per poter mantenere un minimo di tempo libero da dedicare ad altro.
    Però la soddisfazione e il piacere che provo nel leggere i blog che mi piacciono sono davvero impagabili, dico sul serio.
    Però una scelta s'ha da fà, ahimé, visto che le giornate hanno solo quelle pochissime, maledette 24 ore! 🙂

    Ultimissima cosa: grazie al cielo sul pc di casa (che è quello da cui leggo i blog; in ufficio lo faccio solo quando, per qualche minuto, ho qualche "buco") ho installato un programma – che in questo momento non ricordo come si chiama – che mi permette di cambiare il colore di sfondo di siti e blog, perché personalmente non riesco assolutamente a leggere su sfondo nero.
    Prima di scoprire questo programmino fantastico rinunciavo alla lettura dei blog con sfondo nero o comunque molto scuro perché la cosa mi procurava seri problemi agli occhi.
    Ma ora sono salvo! 😀

    Ti ringrazio ancora tantissimo del premio!!! 😀

    A presto.
    Orlando

    23 aprile 2015 alle 11:25

    • Okok, provvederò ad aggiustare lo sfondo dato che sto causando problemi visivi a tutti! XD
      Sono contenta che le mie esperienze con i polli (vivi e morti) possano far sorridere (o addirittura ridere) le persone a cui ne parlo. Personalmente la guerra coi polli è ancora aperta e non posso abbassare la guardia in alcun momento, evidentemente neanche quando li sto scongelando per papparmeli! XD
      Il premio è meritatissimo e sono contenta che ti metta di buon umore!
      Un abbraccio! 😉

      23 aprile 2015 alle 12:05

  3. Innanzitutto grazie 😀

    Quando andavo io al liceo il primo giorno arrivavo a scuola tranquillissima, il fatto che sono spilungona e i miei buoni voti mi hanno sempre assicurato un posto in fondo (ossia, anche se finivo in prima fila non ci rimanevo mai più di due giorni. Ho passato anni e anni nell’ultimo banco vicino alla finestra XD) ^^

    28 aprile 2015 alle 11:06

    • L’ultima fila è un must! XD
      Da noi, salvo comportamenti estremi di alcuni individui, i posti rimanevano fissi tutto l’anno, quindi la tattica del primo giorno era non utile, ma FONDAMENTALE! xD

      28 aprile 2015 alle 11:11

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...