…I'll also show you a sweet dream next night…

Limiti

Lo so che ho usato la parola limite già in un post recente, ma, visto che è di questo che voglio parlare, proprio non mi va di nascondere il concetto dietro parole enigmatiche.

Voglio parlare di limiti. I miei limiti. Perchè mai come nell’ultimo periodo mi sono ritrovata a doverli fronteggiare.

Ho LIMITI EMOTIVI, per i quali non riesco a fingere sentimenti che non m’appartengono, non riesco a sorridere a chi non mi sorride, non riesco a dimenticare i torti subiti. Amo e odio e temo, a volte senza logica e senza contegno. E devo dire che, talvolta, questa mia troppa umanità, quest’eccessiva sensibilità mi pesa.

Ho LIMITI FISICI, con i quali mi sono dovuta confrontare, come molti altri, quando ero adolescente, ma che indubbiamente non mi hanno mai abbandonata. Perchè anche se sono consapevole del mio corpo e accetto i miei difetti, come tutti, quando sono davanti allo specchio non riesco a fingere che mi piaccia proprio tutto. Perchè, oggettivamente, “quello sarebbe meglio un po’ più così”, “quello mi piacerebbe un po’ in quel modo”. E non tutto si può modificare.

Infine, a pesarmi più di ogni altro, sono i miei LIMITI MENTALI. Perchè sono consapevole che non eccello in nessuna disciplina, che non ho talenti fuori dal normale, che la mia mente non è fatta per creare collegamenti o sviluppare idee visionarie. Sono mediocre. Proprio come tanti altri nel mondo.
E certo, non ho intenzione di smettere di fare quello che voglio per questo. Non ho intenzione di mettere i miei desideri in un cassetto, fingendo che non mi appartengono.
Amerò, farò ciò che voglio fare nella vita e troverò quel qualcosa che appartiene solo a me e mi fa sentire unica.

Anche se questo ritrovarsi sull’orlo del burrone, conscio che non puoi saltare e raggiungere la parte di mondo che c’è al di là del vuoto, finisce ogni volta per ferirti; anche se senti che il tuo stesso corpo è la prigione che non ti permette di vivere più di quello che già hai e ti stringe, fino a soffocarti; se la scelta è tra annullarsi e vivere, capisci che non puoi vanificare la tua vita solo perchè non sei onnipotente.

Beh, direi che basta così. Mi sono esposta già abbastanza, parlando di ciò che nascondo ma che non sempre è invisibile, soprattutto a me stessa. E se qualcuno, un giorno, vorrà parlarmi anche dei suoi limiti o di ciò che gli sta stretto, io sarò qui ad “ascoltare”, quasi bloccata nel mondo virtuale che io stessa ho costruito per me.

-Iya&Ceres-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...